Giovedi, 21 settembre 2017 - ORE:21:15

Capelli: come averli sempre al top

capelli morbidi

Circa il 60% della popolazione femminile (in aumento anche la percentuale di quella maschile) ricorre alla colorazione per capelli, e forse proprio per questo le tecniche di tintura stanno diventando sempre più numerose, facili, veloci e a buon prezzo.

Il colore può sfibrare il capello

I tipi di colorazione sono tre: temporanea, semipermanente e permanente, e vengono incontro alle più svariate esigenze, anche a quelle di chi ricorre per la prima volta a quest’arma a doppio taglio.

Le tinte per capelli contengono, oltre ai coloranti, sostanze idratanti, protettive e nutrienti, sono sottoposte a test di laboratorio e sono prive di sostanze vietate (neppure in tracce). Ciononostante, passati i primi tempi, il capello appare spento, sfibrato e inaridito.

Gli oli per ottenere capelli morbidi

In questo caso lo shampoo, il balsamo e in parte anche le maschere si rivelano pressoché inutili, mentre sono gli oli ad essere caldamente consigliati, poiché penetrano più in profondità ridando vigore alla struttura del capello.

Il tempo minimo di posa è di 30 minuti, ma se applicato la sera e risciacquato la mattina con un accurato lavaggio, l’assorbimento dei principi attivi è maggiore e quindi più ottimale. L’olio va applicato sui capelli asciutti, dalla radice e su tutte le lunghezze, non unge e il risciacquo è veloce e totale, ovvero non lascia il capello pesante e apparentemente sporco, poiché si tratta di un prodotto leggerissimo. La sensazione è quella di avere capelli più corposi, morbidi, luminosi e nutriti.

macassar

Tra i migliori si annovera l’Olio di Macassar (rinforzante, nutriente e lucidante) de l’Erbolario, specifico per capelli inariditi e sfibrati. Ottimi anche quelli della Forsan, che nella maggior parte dei casi possono essere applicati anche su viso e corpo. Argan, Jojoba, Germe di grano, Cocco e Semi di lino sono quelli specifici per i capelli (l’ ultimo, ad esempio, è consigliato per chi li ha trattati).

provostspry
A danneggiare i capelli, oltre alle colorazioni frequenti, sono il phon, la piastra e l’arricciacapelli. Anche in questo caso, come nel primo, nonostante li si usi di ultima generazione, il capello ne risente dell’utilizzo. Il problema è il calore rilasciato, che nel caso delle piastre supera i 200°. A venire in soccorso, questa volta, sono gli spray termoprotettivi, che con il loro elevato potere filmante proteggono i capelli dal calore e dalla secchezza, facilitando la stiratura ed hanno anche un’ elevata azione antistatica. Questo specifico spray va applicato prima dell’asciugatura sui capelli bagnati, non va assolutamente risciacquato, o eventualmente su quelli asciutti se si vuole dare loro una forma più definita utilizzando piastra o arricciacapelli.

Come per gli oli, il risultato sono capelli morbidi e lucenti, e lo potete ottenere ricorrendo agli spray termoprotettivi di Franck Provost, Phyto o My salon. Avere capelli sani e belli è ancora possibile, ed economico (i prodotti sopra menzionati non raggiungono i 20 euro), e se utilizzati regolarmente e nel modo corretto, olio e spray termoprotettivo potrebbero diventare i migliori amici dei vostri capelli.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 9 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.