Sabato, 18 novembre 2017 - ORE:18:41

Ciccia è bella


Smartwatch free

Ebbene si, già dal 2011 in passerella tornano a sfilare le over-size, nascoste dagli Anni Ottanta circa. Basta con le forme piatte e ossute delle modelle anoressiche, è tornata l’ora delle belle curve femminili, morbide e avvolgenti al punto giusto!

Da Valeria Marini a Monica Bellucci, da Jennifer Lopez e Beyoncè, queste forme piene stanno diventando richieste da molti stilisti o catene di moda. Ad esempio, nell’estate 2011 H&M ha dedicato un’intera collezione mare di costumi da bagno alle taglie over 48; ma si potrebbe continuare ancora, citando anche Max Mara, Elena Mirò e molti altri…

Addirittura <<in Spagna, dal 2006 la 38 è diventata fuorilegge, indice di eccessiva magrezza>>.

Sarà eccessivo adesso? Sicuramente le polemiche verranno fuori per qualsiasi punto di vista, ma il messaggio che dovrebbe arrivare è rivolto alle ragazze e le loro paranoie comuni: Basta lamentarsi per qualche chilo di troppo. Se valorizzate bene, queste “ciccette” possono diventare strumento di seduzione e sex appeal! Basti pensare alla mitica Marilyn Monroe, che nella scena famosissima del film “Quando la moglie è in vacanza” sfoggia la sua 42 (oggi 46) scoprendo le gambe sopra la celebre grata londinese.

C’è chi, poi, di gambe scoperte preferisce quelle della show-girl Belen Rodriguez, la quale all’ultimo festival di Sanremo ha sceso le scale dell’Ariston esibendo uno spacco inguinale che ha suscitato parecchio scandalo e ironia, visto che ha lasciato che si mostrasse un po’ troppo e la sua “farfalla” che non è stata apprezzata dal pubblico.

Tornando a parlare di “forme” si può considerare questo ritorno come una fortuna, nel senso che già erano sorte polemiche per questa moda “esagerata”. Qualche anno fa le modelle, in particolare l’australiana Abbey Lee Kershaw e le russe Natasha Poly e Sasha Pivovarova, scioperarono contro le scarpe troppo alte del noto stilista Alexandre McQueen, conosciute come le “armadillo” (ben più di trenta centimetri).

Un’impronta è stata lasciata anche dalla modella anoressica francese Isabelle Caro che nel 2007 posò nuda a favore di un progetto contro l’anoressia. Tre anni dopo è morta all’età di 28 anni; pesava 31chili per 1,64 cm di altezza. Isabelle, nelle sue ultime interviste, ha raccontato della sua malattia e di come sia entrata in un turbine che la portava ad una continua lotta per la vita, costretta a frequenti ricoveri, che a stento sopportava.

“Amo la vita; anche se è dolorosa vale la pena di essere vissuta, quindi mi batto per mostrare alle ragazze che non serve essere magre per entrare nel campo della moda!” Ecco ciò che ha detto la modella nella sua ultima intervista. Parole che dovrebbero essere ascoltate dalle ragazze adolescenti di oggi. Basta con le ossessioni per i chiletti di troppo, è decisamente arrivata l’ora di mostrare senza vergogna i lati morbidi delle donne che, come ho detto prima, non demoliscono il loro fascino e il loro charme.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 4 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.