Sabato, 22 luglio 2017 - ORE:20:41

Oscar 2015. Colpi di stile e scivoloni dei look

oscar2015

oscar2015

Le mille e una notte (degli Oscar)

Nella stagione dei party hollywoodiani e non la notte degli Oscar è sicuramente quella più attesa. Non solo per i candidati che agognano all’ambita statuetta che farà schizzare la loro carriera per davvero sulle stelle, ma anche per i comuni mortali come me che vogliono vede chi si è messo cosa.

Essendo poi una serata di gala e vero glamour, ci si aspetta che siano tutte -e tutti- favolosi.
Bene, per una ragione o per un’altra, per un colore sbagliato o un modello non adatto, per un’acconciatura esagerata o un make up fatto male, non è sempre così. Ecco dunque la mia personalissima opinione sui look da red carpet dell’edizione 2015 degli Academy awards.

Le più belle del reame

Lo dicono sempre degli uomini che, invecchiando, diventano più belli e affascinanti, ma quest’anno abbiamo avuto l’innegabile conferma che questo si può dire anche delle donne. Non tutte, ahimè, ma gran parte delle celebrities che ieri sera ha camminato sul red carpet ha dato conferma che, pur non avendo più vent’anni, è ancora capace di stupire.

oscar 2015Julianne Moore, che di anni ne ha ben 54, si è presentata agli Oscar con un meraviglioso abito Chanel Couture:  scintillante ma non in maniera esagerata, abbinato a gioielli Chopard; capelli e trucco semplici ma che risaltavano i punti giusti e che, cosa da non trascurare, si adattavano all’età dell’attrice.

oscar 2015Sienna Miller, anni 33, in Oscar de la Renta (della prima collezione dalla scomparsa dello stilista lo scorso ottobre) in pizzo blu e velluto nero e sempre magnifica; capello- che è tornato biondo dopo la parentesi castana in American Sniper- raccolto e trucco che esalta in maniera perfetta quello sguardo da cerbiatta.

oscar 2015Meryl Streep, ormai chiamata da tutta Hollywood la “signora degli Oscar” (titolo meritato con i suoi 65 egregissimi anni), ogni volta è sempre più bella ed elegante: spezzato di Lanvin con gonna in velluto (uno dei protagonisti assoluti su questo red carpet) e giacca, capelli tirati su in un signorile raccolto e incorniciati da un meraviglioso paio di orecchini.

oscar 2015Hannah Bagshawe (e il neo marito, nonchè vincitore della statuetta come miglior attore, Eddie Redmayne) in Alexander Mc Queen che donava a entrambi: lei con un vestito che sottolineava quello che deve essere un fisico mozzafiato e lui in blu dopo una lunga serie di abiti neri. L’unico appunto negativo è per l’hair stylist della ragazza.

oscar 2015Cate Blanchett. 45 anni e voi mi dovete dire dove li ha messi. Un’apparizione, un miraggio nella sua innata eleganza, è arrivata al Dolby Theatre in un semplicissimo abito senza maniche in velluto nero di Maison Margiela, fatto su misura per lei dal nuovo direttore creativo della Maison, monsieur Jhon Galliano; accessoriato con una collana di turchesi di Tiffany che riprendeva l’esatto punto di azzurro dei suoi occhi e abbinato ad un raccolto voluminoso e ad un make up naturale è senza dubbio una delle più belle in questa edizione del 2015.

oscar 2015Sophie Hunter (che accompagnava il marito Benedict Cumberbatch) non è la sola ad essersi presentata con il pancione sul red carpet: per l’occasione ha scelto un favoloso abito monospalla di Lanvin rosso cardinale che cadeva fino ai piedi ma con la sorpresa di uno spacco vertiginoso; bella l’acconciatura, bello il trucco, belli i gioielli.

oscar 2015Dakota Jhonson, una delle giovani e belle- nonché la più criticata in questa edizione-, è arrivata anche lei in rosso, stavolta scarlatto, Saint Laurent: abito abbastanza semplice ma impreziosito da un’unica spallina gioiello, abbinato ad una coda e a gioielli Foreverkark.

oscar 2015Naomi Watts, altra splendida quarantenne (46 per a precisione, e mi sento un po’ in difficoltà lo ammetto), ha fatto rimanere tutti a bocca aperta quando è scesa dalla sua limousine in uno scintillante Armani Privè a metà tra il favoloso e lo scollato con un pizzico di sportività, capello sciolto in quello che è il taglio della stagione, il lob (o long bob e che, per inciso, hanno sfoggiato anche Nicole Kidman, Margot Robbie e Emma Stone, anche se tirato su da un lato), e un bellissimo rossetto prugna sulle labbra.

oscar 2015Anna Kendrick, co- star sul palco insieme al presentatore Neil Patrick Harris, ha affascinato il pubblico con un made-to-measure by Takhoon impreziosito da un colletto- collier in quello che era un pesca brillante. Bellissimi anche i capelli, acconciati in un raccolto lievemente mosso, e il trucco. Giovane, bella e intelligente nella scelta di qualcosa che le stava a pennello.

Jenniferoscar 2015 Hudson in giallo, senza spalline, di Romona Keveza, e quelli che sembrano essere degli smeraldi molto- molto- pesanti ai lobi. Un applauso al capello corto elegante (non come quello di Scarlett) e al make up fresco e naturale adatto alla sua età.

oscar 2015Karolina Kurkova deve essere passata da dietro le quinte anche se indossava un meraviglioso abito rosa cipria di Marchesa. Peccato per lo chignon un po’ troppo tirato e per quei diamanti che potevano essere di più e più grandi.

Ritenta, sarai più fortunata

oscar 2015Emma Stone, che aveva azzeccato ogni singolo dettaglio ai Golden Globes di qualche settimana fa, ha deciso di mandare tutto all’aria indossando un abito un po’ oro, un po’ giallo, un po’ lime che, seppur del divino Elie Saab, cozza in maniera spiacevole con il suo incarnato. Bellissimi i capelli e i gioielli Tiffany, avrebbe anche potuto essere tra le più belle se solo avesse scelto un altro colore per il vestito.

oscar 2015Keira Knightley, molto incinta, ha scelto per il red carpet uno degli abiti dell’ultima collezione couture di Valentino: bellissimo, per carità, ma poteva osare un pochino di più in fatto di look premaman sulla scia della neo mamma Blake Lively. Capelli sciolti con morbide onde, make up naturale e gioielli Chanel si salvano però.

oscar 2015Reese Witherspoon in Tom Ford. Quattro parole: “potevi fare di meglio”.

oscar 2015Scarlett Johansson, sogno erotico di buona parte della popolazione maschile mondiale, quest’anno ci è apparsa in verde Atelier Versace. La cosa che l’ha penalizzata maggiormente è stato quel taglio di capelli che “cara, allora stavi meglio pettinata come una sciura” e un bustino un po’ troppo stretto sul punto vita. Peccato anche che non si sia messa un rossetto rosso lasciando il make up super naturale (forse troppo), sarebbe salita di qualche posto.

oscar 2015Gwyneth Paltrow in un abito monospalla rosa pallido su misura di Ralph&Russo è stata subito acclamata come una delle preferite per questa edizione degli Oscar. Secondo me era tutto un po’ troppo: lasciando da parte il modello aderente che, pur con i suoi 42 anni (ve l’avevo detto che si sono prese la rivincita), le stava divinamente, io avrei evitato il fiore gigante sulla spalla, il capello troppo tirato indietro e quella che sembra qualche iniezione di troppo sugli zigomi. Belli i maxi orecchini Anna Hu però.

oscar 2015Lupita Nyong’o avrebbe potuto arrivare rotolando visto che il suo vestito di Calvin Klein Collection era letteralmente ricoperto di perle. E se quest’anno trucco e capelli (corti, grazie a Dio, e senza passatina soprattutto) li salvo e anzi, li promuovo a pieni voti, per il vestito poteva scegliere qualcosa che le cadesse meglio sul davanti.

oscar 2015Nicole Kidman in Louis Vuitton. Lei bella come sempre (nonostante il botox che fortunatamente però sta svanendo) ma l’abito è veramente ordinario: un errore grave per una donna del suo calibro e per una notte come questa.

oscar 2015Jennifer Lopez in Elie Saab avrebbe potuto essere la reginetta del ballo per tutta la vita se solo, anche lei, avesse scelto un altro colore per quel tripudio di tulle e paillettes che è dell’esatta tonalità del suo incarnato: il matchy matchy non va più di moda già da qualche stagione mia cara…

Non capisco come mai tu paghi la tua stylist se il risultato deve essere questo

oscar 2015Vorrei dare il titolo di “meno peggio vestita tra le peggio vestite” a Lady Gaga. E’ pur sempre Lady Gaga anche con i guanti per lavare i piatti.

oscar 2015Patricia Arquette, vincitrice dell’Oscar come miglio attrice non protagonista in Boyhood, ha scelto di indossare un vestito fatto su misura dalla sua migliore amica. Pur essendo il gesto più bello del mondo e una dimostrazione di amicizia profonda, la mia risposta è no ad un abito che, con la sua costituzione robusta, la fa sembrare praticamente un tronco. No anche alla borsa, che poteva dare un tocco di colore all’intero look, al make up che le fa sembrare gli occhi piccolissimi e alla quasi totale assenza di gioielli per un po’ più di luce. Insomma, questo gesto di grande amicizia non ricambiato.

oscar 2015Zoe Saldana in un bellissimo Atelier Versace rosa pallido, con un meraviglioso collier in diamanti di Neil Lane e un’acconciatura di onde morbide raccolte. Voi vi starete chiedendo “allora perché l’hai inserita tra le peggio vestite?“. Perché le spalline stile canottiera non si possono perdonare a nessuno.

oscar 2015Laura Dern ha toppato clamorosamente nel vestito Alberta Ferretti stile cotta di maglia medievale, nel capello liscio sciolto con tanto di falda davanti e pure sulla collana con moneta di Bulgari, forse scelta per rimanere in tema con l’abito.

oscar 2015Rosamunde Pike. Bionda, bellissima, un quadro riportato alla vita. In un abito di Givenchy Haute Couture in pizzo rosso senza spalline e capelli raccolti in un banalissimo chignon basso. Non vedo il glamour da notte degli Academy Awards da nessuna parte in questo look.

oscar 2015Altro disastro Givenchy Haute Couture è quello di Jessica Chastain. Gioielli Piaget a parte, l’unica meraviglia di tutto l’insieme, l’abito- per così dire- in due pezzi con quella specie di canottiera (ancora!?!) blu ricoperta di strass e i capelli lasciati giù come se non fosse la notte degli Oscar non li capisco proprio.

oscar 2015Felicity Jones, candidata come miglior attrice protagonista per “La Teoria del Tutto”, ha azzeccato solo una cosa sul red carpet: il grigio perla chiarissimo del suo Alexander McQueen.

oscar 2015Last, but not least, Marion Cotillard che, tra tutti gli abiti Dior Couture che poteva scegliere, ha scelto quello peggiore: sul davanti la versione larga e lunga di un vestitino bianco per il mare, dal dietro un ammasso di tessuto con una cintura nera messa nel punto sbagliato.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 9 minutes, 39 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.