Domenica, 24 settembre 2017 - ORE:00:56

Rossetto rosso: la storia di un oggetto di culto

rossetto rosso

rossetto rosso
Il rossetto rosso è da sempre il cosmetico più amato dalle donne. Rosso come il fuoco, l’amore, la passione. Come diceva Coco Chanel:

Se siete tristi, se avete un problema d’amore, truccatevi, mettetevi il rossetto rosso e attaccate.

Perché  il rossetto è l’elemento indiscusso di seduzione e fascino. Immancabile nel nostro beauty-case.

C’era una volta il rossetto rosso…

Le primissime tracce di rossetto rosso risalgono addirittura all’epoca dei Sumeri quando viene rinvenuta nella tomba della principessa Shub-Ad una scatolina d’oro contenente una pasta fatta di polvere rossa, olio di sesamo ed essenza di rosa, con tanto di pennellino.

Presso gli Egizi, il cosmetico viene usato sotto forma di hennè per colorare le labbra. Cleopatra, una delle più note seduttrici della storia, è la prima ad essere travolta dal fascino del rossetto rosso, che lo ricava dai pigmenti di coleotteri e formiche.

Durante il Medioevo, le labbra colorate divengono sinonimo di lussuria e d’incitamento alla perdizione.

Nel corso del ‘600 la moda glorifica la primissima forma di rossetto, una sorta di “bastoncino”che,  ottenuto una pasta semisolida a base di terra rossa, sopra un legnetto e seccato al sole, ha la funzione di modificare la forma delle labbra.

Nell’Inghilterra perbenista di fine ‘700 viene emanata una legge dal Parlamento per condannare e processare per stregoneria le donne che si appropriano di questo cosmetico per sedurre uomini sposati.

Nei primi del ‘900 il rossetto è sinonimo di volgarità, poiché utilizzato soprattutto da attrici e prostitute. Ma è proprio nel 1910 che si afferma il primo vero stick da labbra, per opera di Roger & Gallet, seguito dalle innovazioni di Elizabeth Arden che introduce nuance più delicate.Negli anni ’20 e ’30 il rossetto sbarca con tonalità più scure, rispetto al classico rosso fuoco, e con bocche a forma di cuore, mentre negli anni ’40 predomina la tonalità rosso sangue e labbra molto arrotondante.

Solo nel secondo dopoguerra, con l’inizio delle produzioni cinematografiche  e il conseguente mito delle dive hollywoodiane, il rossetto diventa ufficialmente uno dei must have del mondo femminile.

Usato sia dalle star , quali Marilyn Monroe, affezionatissima al suo rossetto rosso scarlatto – tanto che nel film Gli uomini preferiscono le bionde le viene detto: “Cosa metti nel rossetto per ridurli così? Cloroformio?” –  Rita Hayworth, Elizabeth Taylor, Grace kelly, Ava Gardner […] che dalle donne comuni, il rossetto è considerato l’apoteosi del make up per la sua forza espressiva legata a sentimenti di passione.

Il rossetto rosso nella storia: gli intramontabili

Chanel

“Passion n.14”, così sensuale e persistente, conquista da sempre ogni donna che si rispetti.  Perché come diceva Mademoiselle Coco, durante  la presentazione del suo immortale rossetto n.14 rouge passion: “La bocca è l’interprete del cuore” . Simbolo della femminilità per eccellenza, la bocca comunica, seduce, affascina esprimendo uno stato d’animo anche solo attraverso il colore.

Christian Dior

Crea “Rouge Dior” negli anni ’50 con l’intenzione di “voler vestire il sorriso delle donne” ; segue “Rouge 999” e “Dior Addict”

Esteé Lauder

Con “Rich red” , classe 1984, è ancora oggi uno dei rossetti cult

Mac Cosmetics

Lancia negli anni ’80 “Russian Red”, un rosso caldissimo indossato da Madonna per tutto il suo tour

YSL

Con la linea “Rouge Pur Couture.Vernis à Lèvres” fa breccia nei cuori femminili per l’intensità e il comfort di un rossetto, per la brillantezza di un gloss e per la tenuta di uno smalto. Tutto in un unico prodotto. Davvero formidabile.

Labbra super glamour

Oggigiorno il rossetto rosso ha molteplici sfumature: dall’aranciato al corallo, fino al tono più scuro, dall’effetto mat ai rossetti shimmer , che danno volume per l’estrema luminosità. Un consiglio? Andateci cauti con l’ombretto in favore di un trucco occhi “leggero”.

Insomma per labbra a prova di bacio non resta che mettersi una passata di rossetto. E il risultato sarà garantito!

2



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 53 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.