Mercoledi, 20 settembre 2017 - ORE:22:13

These shoes are made for summer

these shoes are made for summer

Con luglio e l’inizio dei saldi, direi che è il caso di fare il punto su cosa ancora manca nel nostro armadio.

Più precisamente nella sezione “scarpe” che, è risaputo dai più, è la più soggetta ad un refill ossessivo compulsivo ogni volta che se ne ha occasione (poco importa se è vera o fittizia).

Shoe trend: summer 2015

Parlando di trend si sa bene che sono soggetti al mutare delle stagioni e, come le foglie in autunno, cadranno dagli scaffali delle più accanite fashioniste una volta finita la bella stagione. Ma qui non abbiamo certo tempo (e denaro) da perdere per un paio di scarpe che tra meno di sei mesi non vorremo più vedere: quindi nella ricerca vi consiglio di non farvi prendere dall’eccitazione dell’acquisto e di scegliere un modello che sarà perfetto anche per la prossima stagione.

 

these shoes are made for summer

Sandali super flat.

Considerando che i sandali vanno per la maggiore in estate, di anno in anno la nostra collezione può aumentare senza troppi sensi di colpa, ma quest’anno in particolare vanno quelli bassissimi e super minimal: perfetti dalla mattina alla sera in quanto, non attirando l’attenzione, si può giocare con il resto degli accessori per trasformare il look.

these shoes are made for summer

Espadrillas.

Anche queste un evergreen di ogni estate, siamo sempre alla ricerca di quel paio che non venga completamente distrutto durante un estate di mare e passeggiate: a quello ha pensato Chanel nel 2014 con una versione luxury (e molto poco low cost) che ancora quest’anno è difficilissimo trovare in boutique nonostante i modelli proposti siano numerosi.

Le mie preferite in assoluto? Quelle a righe, che è subito Saint- Tropez, comprate durante una vacanza al mare.

these shoes are made for summer

Birkenstock.

Ebbene si: i sandali tedeschi sono diventati oggetto di venerazione in qualsiasi città del mondo per il loro look boho chic (e la loro non trascurabile comodità). Vista la loro crescente fama sul sito ufficiale sono disponibili in un’ampia gamma di colori, ma io consiglierei di rimanere sulla classica suola in sughero e sceglierli in bianco o in nero.

(Che li dovete lasciare a casa dopo le diciotto non ve lo sto a dire, vero?)

these shoes are made for summer

Gladiators.

Dall’antica Roma fino ai giorni nostri, questi sandali (e la loro versione con tacco), fanno capolino sulle passerelle in maniera ciclica, senza mai stancare. Di tutte le altezze e fattezze, sta a noi scegliere il modello che più ci sta bene e meno ci fa dannare: se infatti quelli con i laccetti da annodare su per la gamba sono meravigliosi, sono altrettanto noiosi quando i suddetti lacci- mentre si cammina- tendono a cadere giù. Da evitare quindi i modelli con i lacci in simil raso o seta se non volete diventare pazze solo scendendo la prima rampa di scale di casa vostra, e sì invece a quelli in suède o pelle in quanto fanno più attrito sulla gamba.

Attenzione anche all’altezza a cui arrivano i lacci o le fibbie: evitare come la peste le mezze misure! O fino al ginocchio o appena sopra la caviglia in quanto la scarpa che arriva a metà polpaccio mortificherebbe anche la gamba più lunga.

these shoes are made for summer

Pointy ballerinas.

Forse le mie preferite per questa stagione, sono le ballerine a punta. Tra i loro numerosissimi punti di forza possiamo annoverare il fatto che ingannano l’occhio e fanno sembrare il piede più sottile, e che non hanno niente a che fare con le ballerine che indossavamo da piccole con il calzino in pizzo: queste sono perfette anche il tribunale.

Da scegliere nere (se proprio non le volete più togliere dai piedi) o in fantasie classiche come pois o righe. Quelle gioiello sono un gioiello, appunto.

Da indossare la mattina, durante la pausa pranzo, il pomeriggio, per l’aperitivo e anche per la cena, e se dopo siete in compagnia, sfilandovele, sembrerete uscite da un film francese.

these shoes are made for summer

Mules.

Qualche centimetro più in su parliamo di mules, di cui non so assolutamente reperire né tanto meno inventare un termine in italiano, la nuova tendenza in fatto di tacco. Direttamente dagli anni ’90 (con i pro e i contro, ma che vanno un sacco di moda adesso), oggi fortunatamente abbiamo la versione più cool e decisamente meno imbarazzante rispetto a quella che  girava più di vent’anni fa: non eccessivamente eleganti sono perfetti per dare quel tocco in più al classico jeans e camicia, anche se non è proprio stagione adesso, o per regalarci qualche centimetro senza scomodare i sandali impreziositi da fiori o strass.

Pronte a camminare?



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 4 minutes, 30 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.