Mercoledi, 22 novembre 2017 - ORE:04:26

Tutti indossano i Ray-Ban Wayfarer!

ray-ban wayfarer

ray-ban wayfarer

Smartwatch free

Ray-Ban Wayfarer si adattano a ogni outfit

Creato nel 1952, il modello Wayfarer di Ray-Ban diventa subito un’icona di stile e uno degli accessori più riconosciuti di sempre per le sue lenti trapezoidali e le aste robuste con l’inconfondibile marchio del brand. Questo modello è adatto sia alle donne sia agli uomini, indossabili in qualsiasi occasione e con qualsiasi outfit, dal più casual al più elegante. Come nel caso di Jude Law, che sul red carpet del Festival di Cannes li ha indossati con lo smoking, e quello di Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany (1961), che li ha accompagnati al celebre Little Black Dress e a un giro di perle.

jude

tif

Nel corso degli anni hanno subito varie modifiche, dai materiali ai colori, ma non hanno mai cambiato la loro forma originale. Come nell’ultima collezione che è stata presentata lo scorso maggio a New York, dove si è tenuto un grande party nello storico quartiere Garment District – dove è nata l’industria della moda americana – per celebrare il lancio della nuova linea. La collezione District 1937, chiamata così per rendere omaggio all’anno di creazione del marchio, rivisita i modelli Ray-Ban più conosciuti e amati modernizzandoli con l’utilizzo di nuovi materiali come la pelle e il denim.
Nella collezione i modelli Wayfarer riproposti sono due: il primo modello è completamente rivestito di pelle di vitello, dura e resistente. La pelle è applicata con una tecnica chiamata glove system, questa pratica fa sì che la pelle rimanga aderente alla montatura come un guanto. Di questo modello è possibile trovarne due colorazioni: il marrone e il nero con lenti polarizzate abbinate.

2
Il secondo è in denim e riporta all’immaginazione dell’eroe ribelle hollywoodiano. La montatura è
rivestita al 100% in jeans ultraresistente e poi ricoperta da strati di polietilene e acetato per dare un’aderenza completa.

1

Durante l’evento i partecipanti, oltre a conoscere i modelli della nuova collezione, sono entrati in contatto diretto con i nuovi materiali grazie alla presenza di alcuni maestri artigiani. Gli ospiti presenti alla presentazione della collezione District 1937 si sono divertiti a personalizzare gli occhiali nella Ray-Ban Remix Lounge, decidendo tra tante combinazioni di colori e materiali. Ray-Ban infatti, offre ai suoi clienti la possibilità di personalizzare i propri occhiali attraverso il proprio sito. Ray-Ban da sempre è anche sinonimo di rock’n’roll e ha chiuso l’evento con l’esibizione del gruppo emergente MS MR e del leggendario gruppo Blondie capitanato da Debbie Harry più scatenata che mai.



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 43 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.