Martedi, 26 settembre 2017 - ORE:06:02

Tweed e Tartan

tweed e tartan

Le ore passano e i gradi scendono costringendoci ad aumentare il numero di vestiti che ci mettiamo addosso. Lo stile cipolla non è chiaramente uno dei nostri preferiti, ma nulla vieta che lo strato più esterno sia di gran classe.

Ragion per cui il tartan e il tweed dovrebbero assolutamente essere presenti nei nostri capispalla invernali. E non solo.

Tartan.

Nel paese d’oltremanica, il tartan fa parte della tradizione scozzese, e ogni clan ha il proprio motivo e i propri colori. Ma noi, che siamo molto meno fiscali, non seguiamo le regole e possiamo scegliere quello che più ci piace.

Qui sulla terraferma sono arrivati quelli un po’ meno esagerati e, aggiungerei io, i migliori: si pensi al blu e verde, o quelli- rivisitati- in scala di grigi, il classico rosso e verde che più Natale di così non si può o quelli sul bianco.

tweed e tartan
Da scegliere sul cappotto, sui pantaloni, su una sciarpa gigante in cui avvolgersi o nel classico trench Burberry, il tartan è una di quelle fantasie che aggiungono parecchi punti di eleganza ad un look: attenzione però a non mescolarne troppe (sull’arte del mixing and matching vi consiglio la lettura di questo articolo).

Il tocco di classe? Provate a fermare la vostra sciarpa in tartan con una bella spilla luminosa in stile vintage.
tweed e tartan

Tweed.

Nonostante il loro pessimo accento, c’è da ammettere che gli scozzesi se ne sono usciti con qualche idea brillante: abbiamo già parlato del tartan, il whisky lasciamolo a qualche uomo della sezione cucina e noi, qui nella sezione tendenze, aggiungiamo pure il tweed alle cose che hanno rivoluzionato un po’ il mondo.

tweed e tartan
In origine nacque solo come un motivo spigato grigio e nero, ma la sua ottima fattura lo ha fatto evolvere ed arrivare fino ai giorni nostri donandoci, tra altri pattern, anche il pied de poule.

Caldo e resistente, quindi perfetto per giacche e cappotti, i pantaloni in questo materiale ricordano invece molto la moda anni venti maschile. Se ovviamente prediligiamo la versione più femminile e chic, non ci resta però che affidarci a francesi: fu Coco Chanel infatti che portò in europa questo tessuto prettamente maschile e lo utilizzò per i capi da donna e fu Karl Lagerfeld che lo rivoluzionò anni dopo con nuovi colori e nuovi intrecci, facendolo diventare uno dei simboli principali della Maison.

tweed e tartan
Non vi resta quindi che decidere di uscire e coprirvi con uno di questi due tessuti per avere un look completamente nuovo.

tweed e tartan
tweed e tartan



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 45 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.