Domenica, 19 novembre 2017 - ORE:16:57

Capodanno sulle tavole degli italiani e partenze in sensibile aumento


capodanno foto

Smartwatch free

“Natale con i tuoi, Capodanno con chi vuoi” recita il detto. Insomma viene spontaneo chiedersi :”Che cosa faranno i nostri connazionali per il fatidico ultimo dell’anno?

 Viaggi all’estero in aumento del 3%

Secondo la recente indagine di Federalberghi, l’81%  degli italiani resterà a casa. Ma uno spiraglio di sole, in termini di ricrescita economica, arriva dalle partenze a Capodanno ( +3% rispetto al 2012) .

Le mete più ambite sono le capitali europee, in pole position Londra, seguita dalla romantica Parigi, poi Berlino, Madrid, Amsterdam e Barcellona. Ma per la maggior parte degli italiani sarà una vacanza breve di  due o tre giorni.  Tornano anche alla ribalta le località di mare, prime fra tutte Sharm el Sheikh, poi Zanzibar e i Caraibi.

Meno soldi per il cenone

Ma parliamo di cibo. Federconsumatori ha fatto quattro conti sulle spese delle famiglie legate al famigerato cenone di fine anno. Si prevede una spesa media di quasi 40 euro a persona, con un menù anticrisi che prevede il consumo di prodotti gastronomici di casa nostra.

Quello che è certo? Si consumerà meno vino e pesce in favore di alimenti di qualità ma più economici. Insomma prodotti che non “spennano” il nostro portafogli! Si stima che solo una famiglia su sei cenerà fuori dalle mura domestiche, andandosi a rifugiare in qualche bel ristorante o agriturismo. Secondo lo studio di Ixé-Coldiretti gli italiani spenderanno 3,9 miliardi in meno rispetto alle scorse festività natalizie. Solo il 12% spenderà di più.

Quali prodotti privilegiano gli italiani per Capodanno?

A farla da padrone sulle tavole sono i cibi “Made in Italy(68%) , seguiti da quelli locali (28%) . Un esempio? I mitici dolci tradizionali, quali  il pandoro e il panettone, che quest’anno si presenta anche salato o allo zenzero, oppure con pere e gorgonzola, al tartufo o alla liquirizia.

Ma la vera curiosità è la cosiddetta “pizza-panettone” con ricotta, canditi e scaglie di cioccolata. In più non mancheranno i cari prodotti biologici, sinonimo di qualità e genuinità, scelti dall’11% dei consumatori.

Trionfo del “Made in Italy” all’estero

E’ record per il “Made in Italy” alimentare anche sulle tavole di tutto il mondo, con un export di circa 3miliardi di euro dei cibi di casa nostra.

La scelta dei prodotti italiani è da apprezzare, sebbene possa apparire “scontata”, perché significa sostenere il lavoro, l’economia e il territorio, nella speranza di contribuire a una ripresa sostenibile e duratura che faccia bene al nostro paese.

L’importante è passare un buon Capodanno

Non resta che augurarvi un felice ultimo dell’anno e di abbracciare il 2014 con positività e con il sorriso. E mi raccomando pochi fuochi d’artificio che possono essere dannosi per chi ci circonda, e in più spaventano i nostri amici a quattro zampe!



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 2 minutes, 57 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.