Sabato, 18 novembre 2017 - ORE:18:43

Tutti pronti per la Royal Baby Fever?


Royal Baby Fever

Smartwatch free

Dopo un anno e mezzo dal meraviglioso matrimonio del 29 aprile 2011, ecco finalmente la notizia che il popolo britannico attendeva: il duca e la duchessa di Cambridge, meglio conosciuti come William e Kate, aspettano un bambino, la cui nascita è prevista per luglio. Nonostante gli inglesi siano celebri per la loro ossessione per il gossip, la cosiddetta Royal Baby Fever è più che giustificata: il bambino o la bambina che nascerà regnerà un giorno sul Paese. Non importa il sesso, né quello degli eventuali bambini che verranno dopo: grazie ad una legge approvata alcuni mesi fa, il primogenito o la primogenita della coppia reale otterrà il titolo di futuro regnante. Un bel salto rispetto a quando la Regina Elisabetta II, 60 anni fa, salì al trono solo perché primogenita tra due figlie femmine del re.

Già da un mese si vociferava di una possibile gravidanza di Kate Middleton, ma come da prassi è stato atteso il terzo mese di gestazione per dare la notizia ufficiale, che ha gettato il mondo intero in una trepidante attesa. L’ultimo episodio di Royal Baby Fever è datato 1982, anno di nascita del Principe William, che fu dato alla luce col giubilo dei sudditi. Ma per questa gravidanza ci si aspetta qualcosa di diverso.

Intanto, il bambino è figlio di una coppia che, almeno all’apparenza, è molto più felice e stabile di quella composta dal Principe Carlo e dalla scomparsa Lady Diana. Difatti, quello fu un matrimonio combinato tra un uomo ormai adulto che aveva una relazione con un’altra donna (la futura seconda moglie Camilla), e una ragazza appena ventenne scelta solo perché di sangue blu. Il loro disastroso matrimonio ha finalmente insegnato alla famiglia reale quanto un’unione che sembra perfetta sulla carta possa risultare sbagliata nella realtà, e per questo pare che Kate sia stata fin da subito benvoluta da tutti a Buckingham Palace.

Kate, come al tempo anche la compianta suocera, è molto amata anche dal grande pubblico, soprattutto per le sue umili origini su cui i mass media di tutto il mondo hanno tanto calcato la mano: anche se si è scoperto in seguito che la Middleton tanto proletaria non era (i genitori sono due agiati imprenditori e il padre è un lontano cugino del Principe William), l’ormai famoso bisnonno minatore a servizio del Re qualche decennio fa le ha regalato il titolo di “principessa povera“, facendola apparire come la prima persona comune a sposare un principe, come prima di lei Cenerentola o Biancaneve. In più, si è sposata a trent’anni, età giudicata normale ai giorni nostri per convolare a nozze, è laureata e molto più “accessibile” anche nell’abbigliamento e nel comportamento (è ormai risaputa la sua passione per la moda low cost e per il riciclo di capi per più occasioni):  in poche parole, una giovane donna in cui è possibile rispecchiarsi.

Royal Baby Fever

Insomma, ci si può tranquillamente aspettare che la gravidanza sarà la più chiaccherata del secolo: ricordiamoci che, rispetto a trent’anni fa, adesso scattare una foto col cellulare e spedirla nell’etere è più facile che farsi un caffè.
Ogni vestito premaman indossato da Kate andrà a ruba, come già fanno i capi da lei sfoggiati nelle occasioni più importanti; e cosa dire della carrozzina e degli abitini del bambino, che saranno con ogni probabilità copiatissimi da tutte le neomamme?

Addirittura, la gravidanza della futura Regina è stata al centro delle conversazioni nei talk show inglesi per parecchi giorni, dopo che la nazione ha scoperto che Kate soffre di una piuttosto rara patologia, la Hyperemes gravidarum, che colpisce tre donne su 1000 ed è caratterizzata da nausee persistenti e acute.

La popolazione si è tanto preoccupata per la salute della donna e del bambino che tutti i programmi tv si sono procurati un esperto che fosse in grado di tranquillizzare il pubblico a casa. Addirittura, qualcuno ha sostenuto che il disturbo sia comune soprattutto nelle gravidanze gemellari, scatenando ipotesi sulla nascita non di uno, ma ben due piccoli Windsor.Insomma, il bambino si prepara a nascere sotto una buona stella.

Maschio o Femmina? – Com’è consueto nel Regno Unito, già stanno impazzando le scommesse più disparate, non solo sul sesso o la data di nascita del piccolo, ma anche su peso, altezza (o sarebbe meglio dire lunghezza), e caratteristiche fisiche in generale: ci si aspetta infatti che il bambino abbia tratti particolarmente felici, avendo due genitori molto attraenti.

Quale nome? – Ma la cosa che suscita più supposizioni è il nome che verrà imposto al nascituro. Il più quotato dagli scommettitori è Victoria per una bambina e Frances per un bambino; viene ritenuto invece altamente improbabile che i due coniugi diano come primo nome alla figlia Diana, mentre, considerato che ai reali sono solitamente imposti almeno tre nomi oltre al primo, è possibile che quello della scomparsa nonna sia comunque inserito nella sfilza. Anche i commercianti si stanno sbizzarrendo: già si trovano ovunque per la capitale gadget come statuine di Kate col pancione o tazze riportanti frasi di buon auspicio per il bebè.

La Tragedia – Purtroppo però, solo pochi giorni dopo la lieta notizia, un doloroso evento ha oscurato il clima felice. Tutto è nato da uno scherzo di due conduttori radiofonici australiani, che hanno telefonato all’ospedale dove Kate si trovava nei giorni in cui è stata annunciata la gravidanza. Imitando la voce del Principe Carlo e della Regina, i due sono riusciti a ottenere informazioni private sulla salute della donna via telefono da un’ignara infermiera caduta nel tranello, mentre la telefonata andava in onda in diretta sulla loro emittente radio. Quello che poteva sembrare uno scherzo di pessimo gusto da parte dei conduttori e una grave svista da parte delle infermiere, è diventato tragedia: difatti la donna (Jacintha Saldanha), probabilmente tormentata a causa della poca professionalità dimostrata e temendo ritorsioni da parte dei superiori o addirittura di Buckingham Palace, si è tolta la vita.

Adesso, non ci resta che attendere la messa di Natale, alla quale la famiglia reale partecipa al completo ogni anno, e sperare che gli impietosi paparazzi inglesi riescano a fotografare un qualche accenno di pancione sotto gli abiti sempre impeccabili di Kate.

 



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 5 minutes, 52 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.